Diritti dei lavoratori: chi è che deve farli rispettare, come funziona

Come lavoratori, abbiamo dei doveri ma anche dei diritti, che devono essere fatti rispettare. Ecco a chi possiamo rivolgerci.

Ci sono determinati aspetti che in quanto lavoratori abbiamo diritto che vengano rispettati. Nonostante il mercato del lavoro sia pressoché allo sbaraglio, ci sono alcuni diritti che un datore di lavoro è tenuto a rispettare, poiché rischierebbe parecchio a livello di legge, con sanzioni e in alcuni casi anche reati di tipo penale, con conseguenti pene che possono prevedere anche la detenzione in carcere.

operai
Operai di una fabbrica sorridenti (Foto da Canva) – Bonus.it

Ma quali sono questi diritti? Intanto la sicurezza sul lavoro, di cui tanto si sente parlare in questi mesi, viste le numerose morti avvenute nel settore. Poi si parla anche dell’orario di lavoro predefinito, il riposo settimanale obbligatorio, e la retribuzione adeguata alle mansioni svolte. Tutti aspetti che, purtroppo, non sempre vengono rispettati. Ecco perché è fondamentale sapere a chi rivolgersi nel caso si pensi di subire un trattamento non adeguato.

Ecco a chi si devono rivolgere i lavoratori per far valere i loro diritti

Per prima cosa, ovviamente è il datore di lavoro che deve far rispettare i nostri diritti, grazie a un contratto adeguato a seconda delle mansioni che ci vengono richieste. Ma nel caso ciò non avvenga, ecco che entrano in gioco altre associazioni o istituzioni a cui possiamo rivolgerci. Il primo è l’Ispettorato del lavoro, che vigila sulle condizioni di lavoro e può controllare e sanzionare le aziende.

ispettorato
Casco da lavoro di fianco a martelletto di un giudice (Foto da Canva) – Bonus.it

Nel caso trovi irregolarità, può diffidare le società, comminando al contempo anche delle sanzioni salate nei confronti dei datori di lavoro. Ci si può rivolgere inoltre ai Sindacati, che promuovono e tutelano gli interessi di chi lavora, stipulando contratti collettivi e spesso assistendoli durante le fasi di una causa di licenziamento.

Infine, si può richiedere l’intervento di un avvocato specializzato in diritto del lavoro. In questo caso ci assisterà durante una vertenza, o comunicherà con l’azienda tentando una conciliazione, fino a dare inizio a un processo presso le sedi opportune, tutelando i nostri interessi.