Sapete perché il bordo delle monete è zigrinato? Non lo immaginate neppure

Come mai le monete hanno il bordo zigrinato? La risposta arriva dall’antichità e si presenta a noi nel mondo moderno. 

Le monete sono una delle forme artistiche, economiche e sociali che hanno caratterizzato ogni secolo e ogni popolo. Ogni moneta racchiude una storia, nel suo continuo passaggio di mano in mano, come faceva notare Ted nella serie tv How I Met Your Mother, ma non solo. Rappresenta, però, anche la storia di un popolo, che è intrinseca nella sua lega, nella sua forma e nelle sue rappresentazioni e, infine, nella sua zigrinatura. Ma come mai le nostre monete sono zigrinate?

Zigrinatura nelle monete: come mai sono così?
Monete (Canva) – Bonus.it

La risposta “della nonna” è semplice, veloce e pratica: si prendono e si maneggiano meglio. Un classico che si riesce a sentire fra le sedie del bar di zona; ma se si approfondisce si scopre che non è così. Per rispondere a questa domanda andare molto indietro, nel momento in cui venne ideata la moneta. Secondo le fonti archeologiche, siamo approssimativamente nel VII secolo a.c. quando la moneta si presenta per la prima volta nelle mani dell’uomo. Oggetti di scambio di valore sono sempre stati utilizzati anche al posto del baratto, come il sale per esempio, da cui deriva la parola “salario” e così discorrendo.

Dal sale alle monete: la storia del conio

Da oggetti di scambio ai metalli preziosi; la comprensione e la definizione di valore data dal prezioso del metallo, oggetto di potere e ricchezza sin dall’antichità. E così nascono le monete, oggetti in metalli preziosi che hanno assunto valore in base al loro materiale. Con i secoli tante sono state le svalutazioni, i metalli sempre meno puri, fino ad arrivare ad oggi, dove le monete sono di rame, nichel e acciaio. Accade così, in un mondo nel quale il valore della moneta era assunto dal valore del materiali di cui era costituita, poi dalle casse di oro che il paese che la produceva aveva ed, infine, dal valore oggi nominale.

Zigrinatura delle monete: da dove nasce?
Monete zigrinate (Canva) – Bonus.it

Ma la zigrinatura rimane in tutto il percorso storico e ha delle origini che partono proprio dal materiale. Oggi fondere una moneta non serve a nulla, al suo interno non troviamo più oro o argento, ma, come dicevamo nel paragrafo precedente, rame, nichel e acciaio. Ma un tempo le monete erano effettivamente d’oro e capitava, non di rado, che venissero grattate per recuperare quel tanto di oro che bastava per poterlo rivendere.

Numismatica: ecco perché le monete sono zigrinate
Numismatica (Canva) – Bonus.it

Questo era un problema grave perché svalutava la moneta, che non presentava più quel reale peso in oro e quindi perdeva di valore. Per fermare questo tipo di attività, venne introdotto, appunto, il bordo zigrinato. Questo consentiva, ed idealmente consente ancora, ad identificare facilmente se la moneta era stata manomessa; così nasce il bordo zigrinato