Cedolino INPS settembre: scopriamo in anticipo cosa aspettarsi

Novità in arrivo per il cedolino della pensione INPS di settembre 2023, i nuovi importi e le date di messa in pagamento

I pensionati dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, stanno facendo i conti su come far quadrare il bilancio mensile con l’assegno di agosto. Ma settembre, sempre a livello di cedolino, in realtà è già dietro l’angolo. E il prossimo mese sarà quello più importante per tutti coloro che hanno fatto in modo corretto la dichiarazione dei redditi. Sul prossimo cedolino, infatti, saranno presenti degli importi aggiuntivi rispetto al solito. Vediamo quali

Cedolino Pensione INPS Settembre (Foto Flickr) - bonus.it 20230821
Cedolino Pensione INPS Settembre (Foto Flickr) – bonus.it

Parliamo nello specifico degli ultimi fruitori dei rimborsi a cui si ha diritto quando si presente il Modello 730. L’INPS, a tal proposito, ha rilasciato una nota relativa al cedolino di settembre, e con largo anticipo rispetto al consueto. Non cambierà nulla, invece, per tutti i pensionati. L’accredito avverrà come sempre nei primi giorni di settembre e dal cedolino, presente come ogni mese, sul Portale dell’Istituto, sarà possibile visionare tutti i cambiamenti relativi alle somme precedenti.

Cedolino INPS di settembre, cosa cambia

Ricordiamo, inoltre, che, negli ultimi due mesi le pensioni hanno già visto degli aumenti. Gli incrementi sono relativi a parte dei rimborsi dovuti e alle integrazioni relative all’inflazione. Per alcuni poi c’è stata la cosiddetta quattordicesima mensilità. Un istituto che, però, non è appannaggio di tutti i pensionati. I sindacati, a proposito, chiedono da tempo a gran voce, e con più di qualche ragione, di allargare la platea di chi la riceve. Questo al fine di aumentare il livello reddituale di tanti contribuenti.

Cedolino INPS settembre, euro (Foto Canva) - bonus.it 20230821
Cedolino INPS settembre, euro (Foto Canva) – bonus.it

Con settembre, però, si chiude la stagione dei maggiori incassi per i pensionati italiani. Con il prossimo cedolino, infatti, si segna la fine del periodo con le entrate più alte per l’anno corrente. Per chi è fruitore della modalità di addebito postale le pensioni saranno disponibili già dal primo di settembre. Si passa invece al 3 settembre, nel caso di chi ha fatto richiesta di pagamento automatico. Mentre, come noto, l’INPS ha erogato tutti gli arretrati tramite aumento nel passato mese di luglio.

Altro dato, infine, da prendere in considerazione quando si parla di un momentaneo aumento delle pensioni è quello relativo al cambiamento delle somme minime. Il cedolino pensionistico minimo è stato infatti portato, in molti casi, a 600 euro al mese. Mentre per gli Over 75 l’aumento è stato apportato anche su assegni di natura più alta